martedì, aprile 23, 2019
Home > Rubriche > WANTED: Serie sparite dalla circolazione – “FLASH FORWARD”

WANTED: Serie sparite dalla circolazione – “FLASH FORWARD”

 

Vi ricordate di “FLASH FORWARD“? No? Ecco, già questo basta per spiegare il perché non abbiamo mai avuto il dispiacere di vedere una seconda stagione della serie ABC andata in onda nel 2010. Forse l’ho vista solo io e altre 30 persone, tra cui i protagonisti Joseph Fiennies (Mark Benford), John Cho (Dimitri Noh. Dimitri?), Sonya Walger (Olivia Benford)…

FF aveva un impianto semplice. Di quelli di solito vincenti. Tutte le persone al mondo hanno avuto un black out di circa due minuti durante il quale hanno avuto una visione di un momento preciso del loro futuro. Tutti svenuti contemporaneamente e tutti hanno visto due minuti di uno stesso momento. Semplice.

Così il “drama sci-fi (e altro)” si svolge attorno a due fulcri. Uno universale( perchè è avvenuto il flash back? chi ha visto cosa?), ed uno personale (possiamo cambiare il futuro?). Così si avvia l’indagine dell’FBI (manco a dirlo) su quello che si scoprirà un gigantesco esperimento, con tentativi, più o meno avvincenti, di arrivare ad una soluzione sulla cospirazione ( e ti pareva) che pare avere dimensioni maggiori di quel che sembrava. Nel frattempo i drammi personali dei protagonisti e il tentativo di capire/scoprire/evitare quello che hanno (o non hanno) visto mentre erano stramazzati al suolo, sembrano più volte sovrapporsi alla dinamica principale.

L’idea (forse) non sarebbe stata malaccio, se gli ideatori e il canale non avessero pensato di avere l’idea del secolo.

22 episodi che avrebbero dovuto inaugurare almeno tre stagioni, per raccontarci che sì, il destino e immutabile; no il destino è mutabile; forse si può aggiustare se bruciamo un braccialetto dell’amicizia. Ché poi i braccialetti dell’amicizia possono essere rifatti e quindi  sei fregato.

Troppi, ventidue episodi sia per un paio di corna ( una crisi matrimoniale che parte con: forse tra qualche mese starò insieme ad un altro, caro, mi dispiace; forse tra qualche mese tornerò a fare bagni di whiskey e stavolta ci lasceremo, cara. E lasciatevi subito, no? Ché possiamo passare una decina di puntate a discutere di una roba che, tecnicamente parlando, ve la siete sognata?), che per una cospirazione ( chi è l’uomo sveglio durante il flash back, che poi si tramuterà negli uomini svegli durante il flash back, che poi si trasformerà in intrigo internazionale sulle vie del medio/vicino/estremo oriente, che poi si trasformerà…e basta!) , soprattutto se poi (udite, udite) si chiude con un bel cliff che rimescola le carte,. Un altro black out e sarebbe ricominciato tutto daccapo. Gli sceneggiatori sembrano essere stati anch’essi vittime del nuovo FF, hanno visto il futuro della serie mentre erano svenuti in un bagno dell’Autogrill, e hanno deciso che era meglio lasciarci col dubbio.

Troppa carne al fuoco, si brucia!

 

TModotti

Commenti

tmodotti
Telefaga compulsiva
www.000webhost.com