sabato, maggio 25, 2019
Home > Senza categoria > Recensione Game of Thrones 1×07

Recensione Game of Thrones 1×07

Winter is here.

Finalmente, dopo un anno di attesa : tataaatatataaatatataaaa (sentire come fosse la sigla).

Apertura di stagione con il botto. Una prima scena che, probabilmente, ha consumato l’intera quota gioia della stagione, ma ne è valsa la pena. Arya è meravigliosa. Un personaggio che, episodio dopo episodio diventa più caotico ma che comunque funziona come variabile impazzita. E, onestamente, neanche mi importa di sentirla ripetere lo stesso discorso ancora e ancora… The North remembers è una delle mie frasi preferite. Sta al pari con “sei dimagrita” e “Tieni, ho un milione di euro per te”.

Non posso fare a meno di pensare che ad Arya non sia data l’importanza che merita. E questo non è giusto perché è un personaggio incredibile, forte, strutturato, semplice e complesso al tempo stesso.

Finalmente i Frey sono morti. Giustizia è fatta. Walder Gazza Frey e la sua progenie hanno avuto quel che si meritavano, e Arya è un’eroina meravigliosa. Che il Signore della Luce la benedica. Ora aspetto solo che trovi Naymeria!

E adesso si dirige verso Approdo del Re. Onestamente, nel toto morte di questa stagione uno dei miei nomi è il suo, perché sono una pessimista cronica e tendo ad aspettarmi il peggio. Certo è che, per quanto io abbia voglia di vederla scuoiare Cersei, preferirei di gran lunga vederla marciare verso Winterfell con la lupa al fianco.

Preoccupazioni a parte, però, la scampagnata verso la capitale una gioia immensa me l’ha data: Eddie Sheeran.

E improvvisamente, la scena iniziale ha avuto tutto un altro significato.

Eppure lo sapevo, ero preparata, ma questo non mi ha impedito di urlare e di prendermi i miei minuti di fangirling violento. Gli ho addirittura perdonato di essere un Lannister.
Seguite il mio ragionamento: i Lannister hanno i mantelli color porpora; Eddy è roscio; Lego House; Grinfondoro!

Chiaro no?

Risultati immagini per fangirling niall gif

A proposito di Hogwarts. Novità di questa stagione è Horace Lumacorno nei panni dell’arcimaestro della cittadella. Lui ovviamente se ne catafotte dell’imminente arrivo degli estranei e rimbalza le richieste di Sam. D’altronde, davvero vogliamo rimproverare quel pover uomo per non aver consentito a un giovinastro di accedere alla sezione proibita della biblioteca? Anche se si tratta di un Tassorosso?
Il povero Sam è incastrato in un inferno dove praticamente non dorme, e passa la vita a svuotare padelle. Adesso io mi domando: era necessaria quella scena? Ma che schifo è?

Risultati immagini per harry disgusted gif
Che poi bisogna ammetterlo. Il montaggio era perfetto. Disgustoso, un po’ sadico, con quel gusto per il degrado e lo schifo che avrebbe fatto impazzire D’Annunzio.

Quanto meno due cose sono chiare.
Jorah non mi pare se la passi bene, e ancora non si è arreso alla friendzone.
E, a quanto pare, la Roccia del Drago, che tanto aveva fatto rosicà Stannis quando ce lo avevano mandato, è il deposito segreto delle armi che salveranno il mondo.
Ohibò, a Sandrona deve essere sfuggito. Tra il barbeque di Seline e l’assassinio di Renly ci sta che non abbia notato di essere seduta sull’arsenale che salverà il mondo! Ci sta! Come quando fai il ceck in all’aeroporto e all’improvviso ti ricordi di esserti dimenticato lo spazzolino da denti.
Io me la immagino “Hey, andiamo al nord a combattere gli estranei!” e all’altezza delle Torri Gemelle “Ho come la sensazione di essermi dimenticata qualcosa…”

Comunque, niente paura. Perché alla Roccia del Drago è arrivata la Regina delle turbognocche. Dany è sbarcata, nel silenzio più totale. Il castello che aveva fatto schifo a chiunque fino a quel momento, improvvisamente, è diventata la cosa più figa del mondo. Ha accolto l’esercito di Daenerys al completo e il suo meraviglioso entourage, compreso del mio adorato Varys. E lei ha detto una sola frase e quella è bastata per stendermi.

Shall we begin?

Nel frattempo l’avvinazzata ha completamente perso la testa. Cersei non è più lei, non si prende neanche il tempo di affrontare la morte di Tommen, troppo presa a combattere una guerra per una sopravvivenza che, a parer mio, neanche vuole davvero. La cosa drammatica è che Jamie, invece di rinsavire e rendersi conto di quanto quella donna sia tossica, ben decide di farsi trascinare dai suoi deliri.
Per vero, nonostante io sia piuttosto tentata di darla per spacciata, considerato  il promo che sembrerebbe lasciare poco spazio all’interpretazione, l’arrivo della flotta Greyjoy mi preoccupa non poco. Soprattutto la promessa del regalo da parte di Euron.
Beh, diciamo che lui potrebbe essere il primo uomo a rendere una donna felice con un cornino (i non lettori capiranno prima o poi, forse!).
Quando Got incontra Temptation Island.

Intanto al Nord.

Io ogni volta che vedo Ditocorto ho voglia di vomitare. Tipo che avrei preferito cinque minuti aggiuntivi di Samuel che cambiava le padelle ai vecchi della cittadella. E Sansa gioca con il fuoco. Littlefinger non può non accorgersi del fatto che lei gli stia inesorabilmente sfuggendo di mano, e a lui non piace predere il controllo.
Il problema è che, per quanto si ostini a ripetere a Jon che non può proteggerla, Sansa non sembra essere mai stata più sicura di sé. Talmente sicura che contesta l’autorità di Jon davanti a tutti. Talmente sicura da voler costruirsi il suo angolo di dominio dove finalmente essere regina. Come Cersei.
Aldilà degli inopportuni battibecchi davanti a tutti, però, adoro vederli insieme. Mi scalda il cuore ed ora sono lì ad attendere che Brandon si degni di raggiungere Grande Inverno e regalarci questa goia di un’ulteriore riunione.

Anche perché, gente, ditemi che voi non vi siete emozionati durante questa scena?! DITEMELO!

Certo è che Jon sembra nato per governare. E il consiglio che gli da Sansa, tutto sommato, mi pare superfluo. Perché è vero che qualcosa nell’algida giustizia di Jon ricorda i valori che Ned gli ha insegnato, ma non mi sembra la stessa cieca sete di correttezza. Jon ha conosciuto l’inganno e la menzogna. Ha piegato l’onore al risultato, tradendo i Bruti e cercando di uccidere Mance nella sua stessa tenda mentre gli dava ospitalità per negoziare la pace. E il mio, attenzione, non è un giudizio negativo, è solo l’ovvia differenza tra chi, come Ned, fa del proprio onore la sua priorità, al punto da non vedere dove lo porterà, al punto di sfiorare l’egoismo e chi, invece, è disposto a rinunciarvi per salvare la sua gente.

E poi, dai, sul serio possiamo non amarlo.

Ad ogni modo, seriamente, non credo che la decisione che ha preso gli si ritorcerà contro. Talvolta credo che non sia tanto la decisione che si prende ad essere rilevante, quanto piuttosto la motivazione. E Jon ha mostrato i suoi valori, la sua giustizia. Lo ha fatto con una forza e una decisione che sono perfettamente coerenti con lo spirito del Nord e che non possono non generare ammirazione. Per questo non credo che sarà la clemenza mostrata a quei due bambini a sottrargli il Nord.
Non so quanto durerà l dominio di Jon a Nord, non credo sia qualcosa di permanente. Quello poteva essere il destino di Robb, ma non Jon. Tutti aspettiamo qualcosa di più grande per lui.
Ed ora la sua sfida più grande sembra quella di convincere il mondo della minaccia che stanno per affrontare, mentre tutti sembrano distratti con altro. Sansa stessa è più preoccupata di Cersei che degli Estranei. Ma parliamoci chiaro, dopo la storia dell’Alto Fuoco, anche io non sarei mica tanto sicura di chi preoccuparmi di più.

A quanto pare, però, almeno qualcuno sembra ormai convinto della gravità di quanto sta accadendo a Nord. Sandor Puppy Mastino Clegane ha guardato nel fuoco. E io non sto nella pelle per vedere cosa accadrà.

Già ho l’ansia.

Quindi a quanto pare dobbiamo aspettare next week . Mi pare una cattiveria ma non possiamo farci niente.
Baci stellari a tutti!

P.S. Brienne & Tormund OTP

Commenti

www.000webhost.com