martedì, aprile 23, 2019
Home > Recensioni > Arrow > Recensione Arrow – 6X02 – “Tribute” #Passion

Recensione Arrow – 6X02 – “Tribute” #Passion

copertina

Fare e disfare è tutto un lavorare, pensava Penelope mentre tesseva la sua tela. Esattamente come noi del fandom di Arrow. Facciamo un passo avanti, e dieci indietro. E per fare quel passo avanti, avevamo sudato, faticato, lacrimato ed è esplosa persino un isola, con tutti i nostri beniamini sopra.  Di cosa sto parlando? Un po’ di tutto.

Oliver e Felicity sono tornati ad essere fratello e sorella. Devono, di nuovo, mettere in stand by il loro rapporto, per dare la precedenza, di nuovo, a qualcosa di più importante. Questa volta di tratta del figlio di Oliver, l’AdorabileWilliam, nato in un era che sembra paleolitica, tanto è diverso l’Oliver di adesso con quello che lo generò.

L’Oliver di oggi, non è più un viziato e ricco playboy, ma è un’uomo multitasking. Mentre i nostri mariti si perdono in un armadio quattro-stagioni, Oliver riesce a fare il sindaco,

tenere a bada l’FBI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

andare a scuola, a prendere l’AdorabileWIlliam ed impartirgli lezioni di pugilato,

e vestire i panni di Green Arrow.

Questo episodio è un tributo al maschio che non esiste.

Ma è anche IL tributo al lato A…

al lato B….

e anche al lato C … di Oliver Queen, che Odino l’abbia in gloria.

Oliver è quasi perfetto. Peccato che cada sempre negli stessi errori. Il primo, non accorgersi che qualcuno accanto a lui non sta bene. Esattamente come lo scorso anno non seppe valutare lo stato d’animo di Felicity, adesso non si accorge che John sta male, che ha qualcosa che non va. Il secondo, non condividere pensieri e parole con la donna che ama.Ha preso infatti, una delle scelte più importanti della sua vita, non essere più Green Arrow,

 

senza parlarne, di nuovo,con Felicity.

Se da un lato sono curiosa di vedere la reazione di Felicity, quando saprà la notizia, da un’altro sono terrorizzata di conoscerne le conseguenze. Soprattutto per quanto riguarda John, prevedo catastrofi. Non sta bene e ha mentito a tutti, forse anche a sua moglie, non potrà nascerne niente di buono.

E mentre Oliver si dedicherà a suo figlio, noi attenderemo con ansia il  Jon Snow, della situazione che sbloccherà Oliver Queen.

Perché Oliver  Queen è, e sarà sempre anche Green Arrow.

 Green Arrow,  non è una maschera. Non è neanche un costume.

Green Arrow è l’uomo che non può, e non potrà, chiudere gli occhi davanti al crimine, che deve, e dovrà, salvare la sua città a qualunque prezzo.

Il viaggio di Oliver è stato lungo, tortuoso, tragico e doloroso. E’ stato spezzato, e torturato. Era l’Incappucciato, che dopo aver scoperto la sua integrità divenne il Vigilante, il quale, a sua volta, dopo aver scoperto la propria coscienza divenne Arrow.

Adesso ha scoperto la sua umanità, dovrà accettarla e venirne a patti, solo dopo potrà, e dovrà essere , il solo e unico, vero, Green Arrow.

Detto tra noi 

  • Non so come dirlo, ma io mi sento blessata dal non aver dovuto vedere di nuovo Black Siren, aprirò una finestrina del mio calendario per ogni episodio in cui non ci sarà.
  • C’è da dire, che se Oliver indosserà meno pelle….forse indosserà più Jeans!!! Yuppieeeee!

  • La sigla iniziale con i simboli del Team Arrow è semplicemente commovente.

  • Specchio specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?

  • Questo ritrovato sense of humor all’inglese, è quanto di più bello potesse accadere a questo oscuro telefilm

  • Intanto a Central City

Un bacio Passion 

Non dimenticatevi di seguire il nostro blog , dalla nostra pagina facebook e dalle mie care pagine di Arrow     Arrow • Oliver & Felicity •,      Olicity I love spending The night With You,  Arrow e The Flash , Olicity ϟ , My name is Oliver Queen ϟ Arrow Italy ,  TvSeries Addicted ed altro , telefilm e film che passione ,  Once a Fangirl Always a Fangirl ,   Alwas Emily Bett Rickards ; The ArrowCave

 

 

 

 

 

Commenti

www.000webhost.com